Nuovi bandi di finanziamento

E’ on line, sul sito dello Studio MM, la scheda aggiornata con tutti i principali bandi regionali, nazionali ed europei aperti per imprese, associazioni ed enti locali. Visita la pagina http://studioemmeemme.it/bandi-europei/ e chiedici informazioni.

Incentivi da Invitalia per le start up innovative

E’ imminente la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del nuovo Decreto MISE che introdurrà importanti cambiamenti agli incentivi a sostegno delle start-up.
Ricordiamo, quindi, che è possibile presentare le domande secondo le regole previste dal precedente decreto (DM 6 marzo 2013), solo fino alle ore 24:00 del giorno di pubblicazione in Gazzetta del nuovo decreto ministeriale.

Il nuovo Smart&Start, con una dotazione finanziaria di circa 200 milioni di euro, coprirà tutto il territorio nazionale, sarà dedicato alle “start-up innovative” (quelle iscritte nella sezione speciale del registro delle imprese della Camera di Commercio) e finanzierà progetti di impresa che prevedano spese, tra investimenti e gestione, comprese tra 100 mila e 1,5 milioni di euro.
I progetti di impresa dovranno avere un forte contenuto tecnologico e innovativo e puntare allo sviluppo di prodotti, servizi e soluzioni nel campo dell’economia digitale o alla valorizzazione dei risultati della ricerca pubblica e privata.

Le nuove agevolazioni prevedono un finanziamento a “tasso zero” fino ad un massimo del 70% del costo del progetto. Il finanziamento potrà arrivare all’80% se la start up ha una compagine interamente costituita da giovani o donne o se tra i soci è presente un ricercatore che rientra dall’estero.
Inoltre, le start up localizzate nel Mezzogiorno e nel territorio del Cratere Sismico Aquilano saranno chiamate a restituire solo l’80% del prestito ricevuto, godendo di fatto di una componente a fondo perduto.

Tutti gli aspetti di dettaglio saranno disciplinati dalla Circolare Esplicativa che il Ministero emanerà successivamente alla pubblicazione del Decreto in Gazzetta: tra questi anche le modalità di accesso e la data effettiva di apertura dello sportello del “nuovo Smart&Start”.

Lo Studio MM è a disposizione per valutare la possibilità di presentare domanda.

http://www.smartstart.invitalia.it/site/smart/home/news/archivio-news/articolo10140.html

Finanziamenti per Enti Locali

L’Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI) e il Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale hanno lanciato una iniziativa finalizzata a promuovere progetti di innovazione sociale a livello comunale volti a rispondere in forme innovative alle nuove esigenze dei cittadini e a facilitare l’inclusione e il coinvolgimento di giovani, il nome dell’iniziativa è ComuneMenteGiovane” .

Chi può partecipare

Possono presentare le proposte progettuali partenariati aventi come capofila Comuni con popolazione compresa tra 50.000 e 150.000 abitanti.

Azioni ammissibili

I progetti devono comprendere iniziative territoriali mirate a creare spazi per rispondere alle esigenze dei cittadini anche attraverso l’uso di tecnologie digitali, meccanismi di inclusione e partecipazione dei giovani, con particolare riferimento a quelli appartenenti a categorie svantaggiate.
Possono essere finanziati i progetti appartenenti alle seguenti aree di intervento:

  • welfare;
  • spazi e beni pubblici;
  • mobilità collettiva e individuale;
  • cultura e turismo;
  • sostenibilità ambientale.

Dotazione e contributi

Lo stanziamento complessivo disponibile per il finanziamento dei progetti ammonta a € 800.800.
Ogni Comune potrà richiedere un finanziamento non superiore a € 80.000, e dovrà garantire un co-finanziamento di almeno il 20% del valore totale del progetto.

Modalità di presentazione

I progetti possono essere presentati via posta elettronica certificata entro il 1 dicembre 2014.

Lo Studio MM è a disposizione per la presentazione della domanda.

http://www.anci.it/index.cfm?layout=dettaglio&IdSez=819409&IdDett=49074

Start up innovative e sostenibili in Toscana

La Fondazione Un Raggio di Luce Onlus e Microcredito per l’Italia promuovono un concorso per la creazione di imprese nelle province di Pistoia, Prato, Massa Carrara e Lucca.
Il concorso prevede la creazione di idee imprenditoriali innovative e sostenibili con particolare attenzione ai settori dell’impresa sociale e della microimpresa.

Chi può partecipare

Il concorso è aperto a:

  • persone fisiche che vogliono creare una microimpresa o un’impresa sociale;
  • microimprese o imprese sociali già esistenti;
  • cooperative sociali costituite da non più di 48 mesi.

Azioni ammissibili

Le imprese sociali e le cooperative ammissibili sono quelle che si occupano delle seguenti attività ad utilità sociale:

  • assistenza sociale;
  • assistenza sanitaria;
  • assistenza socio sanitaria;
  • educazione, istruzione e formazione;
  • tutela ambientale e dell’ecosistema;
  • tutela dei beni culturali;
  • turismo sociale;
  • formazione post-universitaria;
  • ricerca ed erogazione di servizi culturali;
  • formazione extrascolastica.

Servizi offerti

Il platfond messo a disposizione per il concorso ammonta a € 500.000.
Il concorso offre ai partecipanti un accesso al credito attraverso l’erogazione di un contributo compreso tra € 7.000 e € 25.000 e un percorso di accompagnamento alla creazione d’impresa personalizzato sui temi del business planning.

Modalità di presentazione

Le domande di partecipazione devono essere inviate tramite consegna a mano o posta raccomandata A/R entro il 30 novembre 2014.

Lo Studio MM è a disposizione per la presentazione delle domande.

http://www.unraggiodiluce.org/index.php?contenuto=comunicati&id_comunicatosel=189

Concorso start up giovani per settore agricolo, alimentare e della pesca

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali ha indetto un concorso per la selezione nazionale dei “Nuovi Talenti Imprenditoriali” finalizzato alla valorizzazione e rappresentazione, in occasione di Expo 2015, delle migliori esperienze imprenditoriali realizzate nel settore agricolo e agroalimentare della pesca e dell’acquacoltura da aziende start up, aperte da meno di 48 mesi, condotte da giovani tra i 18 e 40 anni e provenienti da tutto il territorio nazionale.

Alle prime 25 aziende classificate nella graduatoria finale sarà attribuito un premio da 30mila euro e la loro partecipazione a Expo 2015, in uno spazio dedicato, il budget complessivo stanziato per sostenere queste iniziative è di 750mila euro.

I progetti dovranno essere presentati entro il 15 dicembre 2014.

Lo Studio MM è a disposizione per la redazione della domande.

http://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/8107