Regione Toscana: Contributo a fondo perduto fino al 45% per progetti strategici di ricerca e sviluppo.

Con il presente bando la Regione Toscana intende agevolare la realizzazione di progetti di investimenti in ricerca industriale e sviluppo sperimentale. Sono finanziati progetti strategici di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale realizzati da grandi imprese in aggregazione con micro, piccole e medie imprese ed eventualmente in collaborazione con organismi di ricerca.

Saranno finanziati, in linea con la “Strategia di ricerca e innovazione per la Smart Specialisation in Toscana”, progetti di ricerca e sviluppo, legati alle seguenti priorità tecnologiche:

  • ICT e FOTONICA,
  • FABBRICA INTELLIGNTE,
  • CHIMICA e NANOTECNOLOGIA.

Soggetti beneficiari

Possono partecipare al seguente bando le grandi imprese associate con almeno due micro, piccole e medie imprese nelle forme di ATS, RTI, reti di impresa  con personalità giuridica, reti di imprese senza personalità giuridica, consorzi e società consortili.

Possono partecipare al bando anche gli organismi di ricerca senza, però, ricoprire il ruolo di capofila del progetto.

Le imprese devono esercitare, nel territorio della regione Toscana, un’attività identificata come prevalente fra le  quali:

  • estrazione di minerali da cave e miniere,
  • attività manifatturiere,
  • fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata,
  • fornitura di acqua, reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento,
  • costruzioni,
  • commercio all’ingrosso e al dettaglio, riparazione di autoveicoli e motocicli,
  • trasporto e magazzinaggio,
  • attività dei servizi di alloggio e di ristorazione,
  • servizi di comunicazione e di informazione,
  • attività professionali, scientifiche e tecniche,
  • noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese,
  • istruzione
  • sanità e assistenza sociale,
  • attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento,
  • altre attività di servizi.

Tipologia di investimenti ammissibili

I costi ammissibili per la realizzazione dei progetti per la ricerca industriale e lo sviluppo sperimentale sono:

  • spese di personale, nel limite del 35% delle spese del personale di ricerca,
  • strumenti e attrezzature nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto della ricerca,
  • costi dei fabbricati e dei terreni nel limite complessivo del 30% del costo totale del progetto. Le spese de terreni non possono superare il 10% del costo totale del progetto;
  • costi della ricerca contrattuale, delle competenze tecniche, dei brevetti, acquisiti o ottenuti in licenza da fonti esterne a prezzi di  mercato, per un limite massimo del 35%,
  • spese generali supplementari da computare forfettariamente nel limite del 15% dei costi diretti ammissibili per il personale,
  • altri costi di esercizio, inclusi i costi di materiali, forniture e prodotti analoghi, nel limite del 15%,.

 

Entità  e forma dell’agevolazione

La dotazione finanziaria disponibile è pari a 3.000.000,00 €.

Gli aiuti per la realizzazione dei progetti di investimento vengono concessi sulla base della dimensione di impresa:

  • Micro e piccola impresa    45%
  • Media impresa                  40%
  • Grande impresa                 25%
  • Organismo di ricerca         45%

Il costo ammissibile del progetto non deve essere inferiore a  € 3.000,00 e superiore a € 10.000,00.

 

Scadenza

Le domande dovranno essere inoltrate a partire dal 1° Ottobre 2014 ed entro e non oltre le ore 17.00 del 31 Ottobre 2014.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.