Toscana: contributo a fondo perduto fino al 50% per strumenti atti all’identificazione del prodotto ittico.

La L.R.66/05 “Disciplina delle attività di pesca marittima e degli interventi a sostegno delle pesca professionale e dell’acquacoltura” prevede “Interventi a sostegno per la pesca professionale e acquacoltura” di cui il PRAF individua i relativi interventi incentivanti . Tra detti interventi vi è la misura B.1.3 denominata “ Tracciabilità dei prodotti”; detta misura è realizzata attraverso l’azione a) “Strumenti per l’identificazione del prodotto ittico lungo la filiera”.

La misura è destinata al finanziamento di interventi volti a favorire la tracciabilità/rintracciabilità del prodotto ittico lungo tutta la filiera – attraverso l’acquisizione di informazioni sul prodotto, che risultino aggiuntive rispetto a quelle già previste dalla normativa vigente in materia e alla conseguente adozione di interventi per la valorizzazione dello stesso prodotto sul mercato.

Le risorse messe a disposizione con il presente bando sono pari ad euro 235.000,00.

Soggetti beneficiari

Possono beneficiare dei finanziamenti: Imprenditori ittici singolarmente o in forma associata Soggetti che operano nella commercializzazione/trasformazione dei prodotti ittici Altri soggetti che operano nel settore.

Entità e forma dell’agevolazione

Può essere concesso un contributo pubblico fino al 50% della spesa ammessa.

Scadenza

30.07.2016

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.