Toscana: Contributo a fondo perduto fino al 50% per la promozione di biblioteche ed archivi regionali.

Il Piano della Cultura 2012-2015 ha individuato gli obiettivi specifici in coerenza con quanto stabilito dalla Legge regionale del 25 febbraio 2010, n. 21, “Testo unico delle disposizioni in materia di beni e attività culturali”. In particolare il Progetto regionale “Biblioteche e archivi nella società dell’informazione e della conoscenza” concorre al raggiungimento dei seguenti obiettivi specifici:

  • 1.2.Garantire servizi bibliotecari di qualità per le diverse fasce di pubblico, su tutto il territorio regionale, tenendo conto delle nuove forme di lettura e di comunicazione;
  • 1.3.Potenziare l’offerta di documenti – sia su supporto cartaceo che digitale – e di servizi delle biblioteche pubbliche;
  • 1.4.Sviluppare la catalogazione e la conoscenza del patrimonio documentario toscano, a fini di tutela, valorizzazione e pubblica fruizione.

Soggetti beneficiari

I soggetti beneficiari che possono presentare domanda di finanziamento per il presente bando sono gli Istituti di coordinamento delle 12 Reti documentarie toscane.

Tipologia di iniziative ammissibili

  • LdA 3: “La Toscana che legge”- promozione della biblioteca, del libro e della lettura Questa linea d’azione prevede il sostegno della Regione Toscana alle Reti documentarie per la realizzazione di azioni coordinate di promozione dei servizi e delle collezioni delle biblioteche e degli archivi, di didattica ed educazione al patrimonio storico, valorizzazione delle riviste toscane di cultura
  • LdA 4: Potenziamento dei servizi e delle infrastrutture per il funzionamento della rete documentaria regionale
  • LdA 5: Realizzazione e sostegno a programmi di digitalizzazione del patrimonio documentario e di produzione di nuovi contenuti digitali
  • LdA 8: Realizzazione di un piano di aggiornamento professionale rivolto agli operatori delle biblioteche, degli archivi e delle istituzioni

Entità e forma dell’agevolazione

I costi totali dei progetti di Rete presentati dovranno corrispondere ai seguenti parametri:

– la soglia minima del progetto deve essere pari a 150.000,00 euro e quella massima pari a 500.000,00 euro;

– il finanziamento erogato dalla Regione Toscana è stabilito nella misura massima del 50% del costo totale del progetto, sia di parte corrente sia di parte investimento, tenendo conto che le risorse regionali disponibili per il 2016 sono pari a 983.500,00 euro, per la parte corrente, e 620.000,00 euro per la parte investimento.

Scadenza

30 aprile 2016

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.