CCIAA di Livorno: Contributo a fondo perduto fino al 50% per il sostegno agli autotrasportatori

La Camera di Commercio di Livorno intende sostenere, attraverso la concessione di contributi a fondo perduto, gli autotrasportatori della provincia di Livorno che, a seguito della suddetta ordinanza, hanno sostenuto quindi maggiori costi di trasporto.

Le risorse complessive che la Camera di Livorno mette a disposizione per l’iniziativa sono pari ad € 40.000,00.

Soggetti beneficiari

Sono ammesse al beneficio le piccole e medie imprese, loro cooperative e consorzi1 in possesso dei seguenti requisiti:
– rientrare nella definizione di piccola e media impresa;
– avere sede legale nella provincia di Livorno;
– essere regolarmente iscritte nel Registro delle Imprese o nel R.E.A. di Livorno con codice ATECO 49.41
– essere in regola con il pagamento del diritto annuale degli ultimi 5 anni;
– essere attive e non essere assoggettate a procedure di liquidazione o fallimento o altra procedura concorsuale, comunque denominata;
– non aver ottenuto altri contributi di fonte pubblica riguardanti il medesimo intervento.

Tipologia di spese ammissibili

I contributi di cui al presente bando sono concessi esclusivamente a fronte delle spese di pedaggio autostradale sostenute a seguito del dirottamento della circolazione dei mezzi pesanti (veicoli delle classi 3,4 e 5 muniti di TELEPASS) dalla SS1 Aurelia e SS 206 Emilia all’Autostrada A12, nel tratto compreso tra i caselli Collesalvetti – Rosignano (sia “Barriera” che “Svincolo”) e viceversa, nel periodo 13 luglio 2015 – 31 agosto 2015, secondo quanto stabilito dall’ordinanza del Prefetto di Livorno del 1 luglio 2015.
La domanda deve riferirsi a spese di pedaggio autostradale certificate con fattura emessa da Autostrade per l’Italia Spa esclusivamente per le singole tratte: entrata in A12 Collesalvetti – uscita Rosignano (Barriera e Svincolo) e/o viceversa.

Entità e forma dell’agevolazione

Il contributo di cui al presente bando può essere accordato nella misura massima del 50% delle spese ammissibili effettivamente sostenute e documentate (al lordo della ritenuta d’acconto del 4%). Nel caso in cui le risorse del fondo non siano sufficienti a garantire la percentuale massima del 50% a tutte le domande di contributo ammesse, la stessa verrà proporzionalmente ridotta fino ad esaurimento del fondo.
Qualora un’impresa presenti o abbia presentato, nel corso del 2015, richieste di contributi a valere sugli altri bandi della Camera di Commercio di Livorno, l’importo lordo complessivo camerale percepibile non potrà comunque essere superiore a € 10.000,00.

Scadenza

15 dicembre 2015

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.