Toscana: Contributo a fondo perduto fino a 150€/ha per sostenere le attività agricole nelle zone montane.

La sottomisura 13.1 vuole sostenere le aziende agricole che operano in zone montane, erogando un’indennità ad ettaro a parziale compensazione degli svantaggi cui sono sottoposte le aziende stesse.

Soggetti beneficiari

I beneficiari devono essere agricoltori in attività con superficie agricola ricadente all’interno delle zone montane e che si impegnano a mantenere l’attività agricola per almeno 12 mesi a partire dalla presentazione della domanda di aiuto.

L’impegno, di durata annuale, consiste nel mantenimento dell’attività agricola sulla superficie ammissibile.

Entità e forma del contributo

Il sostegno prevede il pagamento unico di un’indennità per ettaro di superficie agricola detenuta con valido titolo di possesso, indicata dal richiedente e ricadente all’interno delle zone ammissibili.

L’importo determinato sulla base delle superfici ammissibili alla scadenza della domanda di aiuto rappresenta il tetto massimo liquidabile.

L’indennità massima è pari a 150 euro per ettaro di SAU nelle zone montane; a questa si applica un criterio di degressività in base al numero di ettari ammissibili.

Il premio minimo liquidabile per domanda non può essere inferiore a 250 €.

Il premio sarà ridotto nel modo seguente è relativo al numero di ettari che eccedono i valori soglia indicati (modulazione dell’indennità):

100% fino a 30 ha

80% da 30 a 50 ha

50% da 50 a 100 ha

20% oltre 100 ha

Scadenza

15/05/2016

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.