Emilia Romagna: Fondo di microcredito per lo sviluppo di piccole iniziative imprenditoriali e professionali.

Il Fondo Rotativo di microcredito finanzia lo sviluppo di piccole iniziative imprenditoriali e professionali sulla base di una valutazione sull’ammissibilità formale e di merito di credito del soggetto richiedente.

Le iniziative finanziabili riguardano lo sviluppo di un’attività di lavoro autonomo, professionale o di microimpresa.

Soggetti beneficiari

1. Lavoratori autonomi e liberi professionisti operanti in Emilia-Romagna, che rispettino alcuni requisiti specifici (per conoscerli contattaci utilizzando l’apposito form);

2. Imprese individuali, Società di persone, società a responsabilità limitata semplificata o società cooperative operanti in Emilia Romagna, che rispettino alcuni requisiti specifici (per conoscerli contattaci utilizzando l’apposito form).

Tipologia di spese ammissibili

Le finalità del finanziamento richiesto potranno riguardare, a titolo esemplificativo:

a) l’acquisto di beni;

b) il pagamento di corsi di formazione,;

c) esigenze di liquidità che rispettino alcuni requisiti specifici (per conoscerli contattaci utilizzando l’apposito form);

d) investimenti in innovazione che rispettino alcuni requisiti specifici (per conoscerli contattaci utilizzando l’apposito form);

Entità e forma dell’agevolazione

La richiesta potrà essere compresa tra un minimo 5.000,00 ad un massimo di 15.000,00 euro.

Tasso di interesse applicato pari a 0.

Il beneficiario pagherà al Gestore una Commissione di Gestione così composta:

· una quota base richiesta a titolo di diritti di segreteria commisurata in euro 100,00;

· una quota fino al 4% sull’importo finanziato.

L’importo dovrà essere corrisposto direttamente al soggetto gestore all’atto del perfezionamento del contratto di mutuo dal soggetto beneficiario e verrà trattenuto dall’importo finanziato all’atto dell’erogazione del mutuo;

· una quota fino al 2% sull’importo finanziato a copertura del costo della garanzia in favore della Regione Emilia Romagna per il 50% dei finanziamenti erogati.

L’importo dovrà essere corrisposto direttamente al soggetto gestore all’atto del perfezionamento del contratto di mutuo dal soggetto beneficiario e verrà trattenuto dall’importo finanziato all’atto dell’erogazione del mutuo.

La durata massima del finanziamento è di 5 anni comprensiva della possibilità di godere di 1 anno di preammortamento. Il rimborso dei finanziamenti è regolato sulla base di un piano con rate mensili o al massimo trimestrali.

Se vuoi saperne di più visita la nostra banca dati bandi.studioemmeemme.it o contattaci utilizzando l’apposito form.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.