Contributo a fondo perduto finalizzato a sostenere gli imprenditori agricoli

La misura 114 è rivolta all’erogazione di un aiuto agli imprenditori agricoli ed ai detentori di aree forestali di un aiuto per concorrere ai costi da essi sostenuti per l’acquisizione di servizi di consulenza tecnica finalizzati a supportare una corretta gestione del territorio e dell’ambiente, a diffondere la conoscenza delle normative sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, a migliorare il rendimento globale dell’azienda, secondo le indicazioni contenute nel PSR Toscana 2007/2013.

Soggetti beneficiari

In base a quanto stabilito nel PSR della Regione Toscana, beneficiari della misura sono:

  • imprenditori agricoli ai sensi del Codice Civile, singoli o associati, in possesso di partita IVA;
  • detentori di aree forestali, singoli o associati, impegnati nella gestione attiva delle stesse aree.

Tipologia di spese ammissibili

Il contributo è previsto per sostenere l’acquisizione dei servizi indicati di seguito:

  1. Condizionalità e sicurezza sui luoghi di lavoro
  2. Miglioramento globale del rendimento aziendale

Per lo svolgimento dei servizi l’organismo di consulenza, all’avvio della propria attività, effettua una verifica iniziale della situazione aziendale, individuando i problemi e gli aspetti critici rilevati; gli esiti di tale verifica saranno poi riportati nella relazione finale collegata alla domanda di pagamento.
I servizi del punto 1 si articolano in almeno sei visite aziendali e devono offrire consulenza su tutti gli aspetti relativi agli impegni derivanti dalla condizionalità che devono essere rispettati da parte dell’azienda beneficiaria.
Per i servizi del punto 2 il beneficiario può scegliere, all’atto della domanda di aiuto, il numero minimo di visite aziendali, fissate in almeno sei od almeno dodici, in relazione alle specifiche esigenze.

Entità e forma dell’agevolazione

Il sostegno previsto dal presente bando è concesso in forma di contributo a fondo perduto a parziale copertura dei costi per l’acquisizione dei servizi di consulenza con le modalità indicate di seguito.
La spesa massima ammessa ed il relativo contributo sono riepilogati nella seguente tabella:

Tipologie
servizio
n.
visite
Spesa minima
ammessa Iva
esclusa
Spesa minima
ammessa Iva
esclusa
% aiuto Contributo
concedibile
A 6 800,00 800,00 80% 640,00
B 6 937,50 937,50 80% 750,00
12 1.875,00 1.875,00 80% 1.500,00

Scadenza

Le domande devono pervenire entro il 15 gennaio 2015.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.