Garanzia fino all’80% per il sostegno agli investimenti dei settori turismo e commercio

La Regione Toscana con il presente intervento intende agevolare la realizzazione di progetti di investimento con l’obiettivo la competività del sistema produttivo regionale .

Soggetti beneficiari

Possono presentare domanda le Micro, Piccole e Medie Imprese, anche di nuova costituzione, regolarmente iscritte al registro delle imprese, esercitanti un’attività economica identificata come prevalente nell’unità locale che realizza il programma di investimento nelle seguenti sezioni:

  • Commercio all’ingrosso e al dettaglio;
  • Trasporto e magazzinaggio;
  • Attività di alloggio e ristorazione;
  • Servizi di informazione e comunicazione;
  • Attività professionali, scientifiche e tecniche;
  • Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese;
  • Attività artistiche,sportive, di intrattenimento e divertimento;

Spese ammissibili

Sono ammissibili i programmi di investimento da effettuare esclusivamente nel territorio della Toscana successivamente alla data di presentazione della richiesta di garanzia finalizzati a:

  • sviluppo aziendale: il fondo supporta programmi di investimento in attivi materiali e/o immateriali per installare un nuovo stabilimento o ampliare uno stabilimento esistenti;
  • acquisizione di attivi appartenenti ad uno stabilimento che sia stato chiuso o che sarebbe stato chiuso senza tale acquisizione e condizione che:
  1. Sia connesso all’attuazione di un piano di crescita dell’attività dell’imprese e gli attivi vengono acquisitati da investitori indipendenti, ossia soggetti che non abbiano rapporti di parentela entro il secondo grado con il titolare e/o il legale rappresentante dell’impresa;
  2. L’operazione evvenga a condizioni di mercato.

Sono ammesse le seguenti operazioni finanziarie finalizzate a investimenti:

  • finanziamenti;
  • operazioni di locazione finanziaria;
  • emissioni di obbligazioni

In particolare sono ammissibili alle agevolazioni i programmi di investimento relativi a:

  • terreni, nel limite del 10% della spesa ammissibile totale e purchè sussista un nesso diretto tra l’acquisto del terreno e gli obiettivi dell’operazione oggetto di agevolazione e purchè sia presente una perizia di stima redatta da un tecnico abilitato ed indipendente che attesti il valore di mercato del bene;
  • impianti aziendali;
  • macchinari e attrezzature varie, inclusi gli arredi;
  • hardware e software;
  • edifici esistenti, o porzioni di essi, destinati esclusivamente all’attività dell’impresa.

Entità e forma dell’agevolazione

L’importo massimo per singolo finanziamento è pari a € 1.500.000,00.

I finanziamenti di importo pari o inferiore a € 25.000,00 sono considerati “operazioni di microcredito”.

Tale importo e da interndersi come limite massimo per singola impresa.

La garanzia è rilasciata ai soggetti finanziatori per un importo massimo garantito non superiore all’80% dell’ importo di ciascun finanziamento. Nei limiti di tale importo la garzanzia rilasciata copre fino all’80% dell’ammontare dell’esposizione.

L’importo massimo garantito è fissato in € 1.200.000,00 per singola impresa, e pari ad € 1.800.00,00 per gruppi di imprese

Nel caso degli investimenti relativi ad attivi materiali e immateriali, l’ intensità lorda dell’aiuto non può superare il 20% per le piccole imprese e il 10% per le medie imprese.

Scadenza

30/09/2015

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.