logo

Toscana: Contributo a fondo perduto fino al 100% per i servizi di accompagnamento al lavoro per persone disabili e soggetti vulnerabili.

Il presente Avviso è stato pubblicato sul Bur n. 51 del 23/12/2015. L’Obiettivo dell’Avviso è quello di promuovere la realizzazione su tutto il territorio regionale di un sistema diffuso e articolato di servizi per l’accompagnamento al lavoro di persone disabili e soggetti vulnerabili in carico ai servizi socio-sanitari territoriali, attraverso lo sviluppo di percorsi di sostegno all’inserimento socio-terapeutico e socio-lavorativo dei soggetti destinatari.

Soggetti beneficiari

Sono ammessi alla presentazione della domanda di candidatura, le imprese e le cooperative sociali, i soggetti pubblici e privati che operano nel recupero socio-lavorativo di soggetti svantaggiati.

I destinatari delle attività progettuali sono persone in carico ai servizi socio-assistenziali, sanitari e/o socio-sanitari, in condizione di disabilità certificata oppure certificate per bisogni inerenti la salute mentale in base alle normative vigenti, non occupate. Le proposte progettuali dovranno prevedere obbligatoriamente la partecipazione di entrambe le tipologie di destinatari.

Tipologia di spese ammissibili

Le tipologie di attività che dovranno obbligatoriamente essere incluse nelle proposte progettuali sono:
Indirizzate alla persona:
• accesso e presa in carico: selezione specifica dei partecipanti finalizzata alla valutazione della possibilità di inserimento nei percorsi di accompagnamento al lavoro (di competenza dei soggetti pubblici territoriali con le modalità previste dagli atti e dalla normativa regionale in materia);
• valutazione del livello di occupabilità dei partecipanti;
• orientamento dei partecipanti (finalizzato alla comprensione delle competenze potenziali ed espresse);
• progettazione personalizzata (predisposizione dei progetti individuali e pianificazione delle attività specifiche rivolte a ciascun partecipante);
• accompagnamento in azienda per i partecipanti;
Indirizzate al processo di occupabilità:
• Scouting (delle imprese interessate ad accogliere i partecipanti in stage);
• Matching domanda/offerta di lavoro;
• Tutoring in azienda per i partecipanti.

I destinatari dei progetti potranno ricevere una indennità connessa alla partecipazione percorsi di accompagnamento al lavoro, inclusi gli eventuali percorsi formativi e stage in azienda (o altro soggetto ospitante) pari a un massimo di € 400 e un minimo di € 150 lordi mensili e proporzionalmente alle ore realmente effettuate. La partecipazione a tali esperienze è da intendersi all’interno di un progetto personalizzato mirato all’inclusione sociale e lavorativa.

Entità e forma dell’agevolazione

Per l’attuazione dell’Avviso regionale di cui alla presente deliberazione sono stanziati euro 14.700.000,00

I progetti saranno finanziabili per importi non inferiori a € 100.000 e non superiori a € 1.500.000.

Gli interventi sono finanziati al 100% con fondi FSE senza il cofinanziamento del soggetto beneficiario.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.